Oggi è Venerdì, 25 Apr 2014
Sei in...  Home Cappella Musicale del Duomo
La Cappella Musicale del Duomo PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesco Carlini   
Martedì 06 Luglio 2010 20:07

L’attività musicale presso il Duomo di Spoleto è documentata dal 1396 con la presenza di un organo; risalgono tuttavia alla seconda metà del secolo successivo le prime notule per organisti, cantori ed acquisto di libri di musica.

Al 15 marzo 1561, per opera del cardinale Alessandro Farnese e sotto l’invocazione della Beata Vergine, data la costituzione della Cappella Musicale, all’epoca costituita da 4 cantori professionisti, un organista ed un maestro, allo scopo di accrescere lo splendore e il decoro della Chiesa Cattedrale tramite l’introduzione del canto polifonico.

L’attività della Cappella venne quindi incrementata dal vescovo Fulvio Orsini con i decreti del 1567 e del 1575. Il cardinale Maffeo Barberini emanò ordinamenti per regolarne l’esistenza e dal 1614 al 1617 ricoprì la carica di cantore il giovane Loreto Vittori, il celebre sopranista spoletino che fu alla corte medicea quindi alla Cappella Sistina, dove venne portato dal medesimo Barberini al momento della sua elezione al soglio pontificio con il nome di Urbano VIII; Vittori tornò tuttavia più volte ad esibirsi nella Cappella Musicale del Duomo in occasione della festività dell’Assunta. Nel 1643 lo spoletino Giugurta Mesonio morendo lasciò tutti i suoi beni alla Cattedrale, destinando metà delle rendite a beneficio della Cappella Musicale, la quale visse nella seconda metà del XVII secolo il suo momento di maggior splendore, raggiungendo il numero di 8/9 cantori.

Da allora molti sono stati i direttori che nei secoli si sono avvicendati alla sua guida, spesso ricoprendo contemporaneamente le mansioni di organista e di maestro di cappella, fino ai primi decenni del secolo scorso.

La ricostituzione della Cappella Musicale avviene nel 1996 per volontà dell’arcivescovo Mons. Riccardo Fontana e per la meritoria opera di don Elio Simonelli, direttore e già parroco della Chiesa Cattedrale, coadiuvato dal M° Angelo Rosati prima, quindi dal M° Paolo Sebastiani. Dal novembre 2002 ricopre l’incarico di direttore il M° Francesco Corrias.Attualmente la Cappella Musicale del Duomo  ricopre l’incarico principale presso la Chiesa Cattedrale, prestando regolare servizio musicale per le più importanti festività dell’anno liturgico proponendosi in tal modo quale guida musicale dell’intera Diocesi di Spoleto–Norcia.

Quanto al repertorio, viene dedicata particolare attenzione al recupero dell’ingente materiale musicale inedito presente presso l’Archivio Musicale della Cattedrale proponendolo spesso in prime esecuzioni moderne.Nell’Archivio Musicale della Cattedrale è conservata una ricca ed importante collezione di partiture musicali, a stampa e manoscritte, frutto sia dell’opera dei maestri che si sono avvicendati nei secoli alla guida della Cappella Musicale e composte quindi appositamente per tale sede, che di autori celebri, tra cui molte prime edizioni di P. da Palestrina (1554), Diego Ortiz (1565), C. de Morales (1544), Philippe de Monte (1570), T. L. da Victoria (1581), ecc.

 

Brevi...

Siti esterni

Sito Ufficiale della Santa Sede
Vaticanstate
Cei
SIR - Servizio Informazione Religiosa
Chiesa in Umbria
Tribunale ecclesiastico umbro